IL FORUM E' GRATUITO E APERTO A TUTTI. ISCRIVITI E PARTECIPA ANCHE TU!

Galleria


Ultimi argomenti

» traina sabato 24 ott
Da valerio Mar 11 Apr 2017 - 22:24

» Resoconto 2016
Da valerio Mar 11 Apr 2017 - 22:22

» da lupo rosso
Da valerio Mar 11 Apr 2017 - 22:20

» Licenza di pesca a mare : ricominciano!!!!
Da tyrsenos Sab 25 Mar 2017 - 22:45

» Posti per praticare il surf ?
Da Andrea71 Dom 26 Feb 2017 - 13:44

» Non è finita , dopo la licenza andata a male , eccone una nuova sui VHF.
Da tyrsenos Dom 12 Feb 2017 - 19:41

» Canna artico
Da diavolo Dom 5 Feb 2017 - 19:56

Giugno 2017

LunMarMerGioVenSabDom
   1234
567891011
12131415161718
19202122232425
2627282930  

Calendario Calendario

Chi è in linea

In totale ci sono 2 utenti in linea: 0 Registrati, 0 Nascosti e 2 Ospiti

Nessuno


Il numero massimo di utenti online contemporaneamente è stato 50 il Mer 6 Apr 2016 - 5:14


    licenza per la pesca in mare

    Condividere

    tyrsenos

    Messaggi : 172
    Data d'iscrizione : 25.06.11

    Pericolo scampato...

    Messaggio  tyrsenos il Ven 17 Ott 2014 - 20:10

    ...ma non gridiamo vittoria . Purtroppo il mondo dei pescasportivi , seppur in piccola parte , è rimasto defilato. Ma tutto questo non basta , il principale responsabile di questa carognata , al secolo l'on Oliverio deve essere messo alla gogna. Peraltro , uno che passa disivoltamente da un partito all'altro che cosa può essere? Una persona di fiducia ,onesta corretta e salda nei suoi principi???
    avatar
    Gianky

    Messaggi : 242
    Data d'iscrizione : 19.11.11
    Età : 61
    Località : Ladispoli

    Re: licenza per la pesca in mare

    Messaggio  Gianky il Mer 22 Ott 2014 - 15:36

    Finalmente una buona notizia, per ora:

    http://www.nautica.it/notizie/nauticaonline/2014/10/22/299311/ultim-ora-ucina-ferma-sul-nascere-una-nuova-tassa-indiretta-sul

    tyrsenos

    Messaggi : 172
    Data d'iscrizione : 25.06.11

    Re: licenza per la pesca in mare

    Messaggio  tyrsenos il Ven 31 Ott 2014 - 20:09

    Gianky ha scritto:Finalmente una buona notizia, per ora:

    http://www.nautica.it/notizie/nauticaonline/2014/10/22/299311/ultim-ora-ucina-ferma-sul-nascere-una-nuova-tassa-indiretta-sul

    Certo che Ucina ne racconta di bugie. Di certo è intervenuta ma la rivolta è stata totale e la minaccia /paura di perdere quei 4 voti che prendono sia NCD che FI è stata superiore alle attese . Diciamo che volevano far rimanere con il cerino acceso in mano il PD , presentatore di questa strana legge. Sono intervenute Cmas Fips APR Confindustria ,Confesercenti ,Confartigianato e altre associazioni di categoria , insomma , uno tsunami che ha sorpreso i furbacchioni castaioli! Adesso , si comincia a capire la storiella del permesso di pesca... quanti sono.... dai che ci contiamo.... siamo tanti..... UH! quanti bei soldini arrivano con una bella tassetta etc etc etc. Il Galanrubacchione coautore del permessino , ha avuto la vista lunga.....
    Capito l'antifona?
    avatar
    MarcolinoII

    Messaggi : 44
    Data d'iscrizione : 15.07.13
    Età : 58
    Località : Roma

    Purtroppo non è Finita

    Messaggio  MarcolinoII il Sab 15 Nov 2014 - 14:16

    Gianky ha scritto:Finalmente una buona notizia, per ora:

    http://www.nautica.it/notizie/nauticaonline/2014/10/22/299311/ultim-ora-ucina-ferma-sul-nascere-una-nuova-tassa-indiretta-sul

    Cari Amici la questione non è chiusa questi sono come l'Idra mozzi una Testa se generano due de Teste e non ve dico che Teste....leggete il link è cerchiamo di ricominciare con la protesta includendo le nuove Teste!!!!!
    http://www.italianfishingtv.it/licenza-per-la-pesca-in-mare-ancora-in-ballo/

    tyrsenos

    Messaggi : 172
    Data d'iscrizione : 25.06.11

    Re: licenza per la pesca in mare

    Messaggio  tyrsenos il Dom 16 Nov 2014 - 16:41

    Aridanga ga romba coyona!!! Ve lo ricordate Manfredi in quel famoso film??
    avatar
    MarcolinoII

    Messaggi : 44
    Data d'iscrizione : 15.07.13
    Età : 58
    Località : Roma

    La Fipsas e il ritiro dell’emendamento

    Messaggio  MarcolinoII il Gio 20 Nov 2014 - 17:51

    MarcolinoII ha scritto:
    Gianky ha scritto:Finalmente una buona notizia, per ora:

    http://www.nautica.it/notizie/nauticaonline/2014/10/22/299311/ultim-ora-ucina-ferma-sul-nascere-una-nuova-tassa-indiretta-sul

    Cari Amici la questione non è chiusa questi sono come l'Idra mozzi una Testa se generano due de Teste e non ve dico che Teste....leggete il link è cerchiamo di ricominciare con la protesta includendo le nuove Teste!!!!!
    http://www.italianfishingtv.it/licenza-per-la-pesca-in-mare-ancora-in-ballo/


    Stavolta sembra che sia Finita Bene,,,,,,Speriamo
    http://www.italianfishingtv.it/la-fipsas-e-il-ritiro-dellemendamento/

    Si comunica che dopo la riunione pomeridiana del 19 novembre 2014 della COMAGRI al Senato, il Presidente della Commissione, Sen. Roberto Formigoni, ha ufficializzato il ritiro da parte del Sen. Giuseppe Ruvolo (GAL) del proprio emendamento n. 5.0.6 al Collegato Agricoltura che introduceva una licenza a pagamento in mare per i pescatori sportivi ricreativi italiani.
    Questo passo indietro è stato ottenuto dalla FIPSAS e dal Presidente Matteoli con l’appoggio del gruppo PD al Senato e dei Senatori Formigoni e Colucci (NCD), che nel corso di un incontro di quindici giorni orsono avevano assunto l’impegno nei confronti della FIPSAS di far recedere da questa posizione il senatore del GAL.

    Il Presidente Matteoli appresa telefonicamente la splendida notizia di come la vicenda si sia finalmente conclusa positivamente, ha ritenuto opportuno ringraziare tutti i Senatori del gruppo PD, Vattuone, Caleo, Albano, Vaccari e il Capo gruppo Roberto Ruta per aver impedito l’introduzione di questa ingiusta tassa, così come precedentemente il ringraziamento era stato espresso nei confronti dei Senatori del Gruppo NCD, Formigoni e Colucci per il ritiro dell’emendamento 5.0.5 proposto dal sen. Marinello (NCD).

    “Questo è un giorno da ricordare, una tappa storica – ha sottolineato Matteoli - sia perché ha evidenziato un rafforzamento nelle relazioni federali con la Politica e il Governo, che per una volta sono stati al nostro fianco in questa battaglia irritante per i modi e gli obiettivi che si proponeva (dare i soldi dei pescatori sportivi ai professionisti…) sia perché l’appello della Federazione per il diretto coinvolgimento di tutti i pescatori sportivi e ricreativi italiani, anche non tesserati alla FIPSAS, nella forma di protesta realizzata con l’invio delle email, è stato accolto e recepito con un successo inaspettato. Quindi mi sento in obbligo di ringraziare anche tutto il popolo dei pescatori per aver creduto nella nostra azione”.
    avatar
    sombrero

    Messaggi : 387
    Data d'iscrizione : 06.03.11
    Età : 37
    Località : ROMA

    Re: licenza per la pesca in mare

    Messaggio  sombrero il Gio 20 Nov 2014 - 22:35

    Speriamo solo che non sia una cosa momentanea e che tra qualche tempo si ripresenti il problema, intanto tiriamo un sospiro di sollievo...

    tyrsenos

    Messaggi : 172
    Data d'iscrizione : 25.06.11

    Re: licenza per la pesca in mare

    Messaggio  tyrsenos il Ven 21 Nov 2014 - 14:53

    Se non ci si organizza e per bene , questi ci riprovano. Statene certi. Evil or Very Mad

    oliman86

    Messaggi : 38
    Data d'iscrizione : 17.09.13
    Località : Cerveteri

    Re: licenza per la pesca in mare

    Messaggio  oliman86 il Ven 21 Nov 2014 - 15:07

    tyrsenos ha scritto:Se non ci si organizza e per bene , questi ci riprovano. Statene certi. Evil or Very Mad
    Sono pienamente d'accordo...

    tyrsenos

    Messaggi : 172
    Data d'iscrizione : 25.06.11

    Re: licenza per la pesca in mare

    Messaggio  tyrsenos il Sab 22 Nov 2014 - 16:55

    L'esser divisi in circoli e circolini fà il gioco loro. Come quella associazione dell'adriatico che per prima , con l'obiettivo di contestare le quote del tonno rosso , s'è inventata un censimento locale. Il furbetto Galan , ci ha messo il resto con il famoso censimento... e chi diceva che era il preambolo alla "ricca" sorpresa , non sbagliava. E quello che mi ha meravigliato che gli adriatici ci tenevano tanto al censimento... destando il sospetto dei più! Stavolta ci hanno provato ben due volte e gli è andata male ....a conti fatti "proteggere 19mila addetti alla pesca professionale avrebbe provocato le ire di un milione e più oltre le aziende che lavorano con i pescasportivi quindi ......

    oliman86

    Messaggi : 38
    Data d'iscrizione : 17.09.13
    Località : Cerveteri

    Re: licenza per la pesca in mare

    Messaggio  oliman86 il Lun 30 Mar 2015 - 10:43

    Vi invito a firmare   https://www.change.org/p/matteo-governo-it-fipsas-a-p-r-e-per-il-mare-coesi-in-contrasto-al-pagamento-licenza-legge-oliviero-oltre-un-milione-di-cittadini-italiani-uniti-in-una-ferma-opposizione-no-balzello-ingiusto?recruiter=55322680&utm_source=share_petition&utm_medium=facebook&utm_campaign=share_facebook_responsive&utm_term=des-lg-no_src-custom_msg

    tyrsenos

    Messaggi : 172
    Data d'iscrizione : 25.06.11

    Re: licenza per la pesca in mare

    Messaggio  tyrsenos il Lun 30 Mar 2015 - 16:42

    oliman86 ha scritto:Vi invito a firmare   https://www.change.org/p/matteo-governo-it-fipsas-a-p-r-e-per-il-mare-coesi-in-contrasto-al-pagamento-licenza-legge-oliviero-oltre-un-milione-di-cittadini-italiani-uniti-in-una-ferma-opposizione-no-balzello-ingiusto?recruiter=55322680&utm_source=share_petition&utm_medium=facebook&utm_campaign=share_facebook_responsive&utm_term=des-lg-no_src-custom_msg

    Ho firmato , senza problemi , ma ti vorrei chiedere ulteriori delucidazioni.... perchè dopo essere stata bocciata la legge Oliveiro , sono tornati alla carica? Facci sapere. Su altri siti non ho trovato nulla!

    oliman86

    Messaggi : 38
    Data d'iscrizione : 17.09.13
    Località : Cerveteri

    Re: licenza per la pesca in mare

    Messaggio  oliman86 il Lun 30 Mar 2015 - 18:07

    tyrsenos ha scritto:
    oliman86 ha scritto:Vi invito a firmare   https://www.change.org/p/matteo-governo-it-fipsas-a-p-r-e-per-il-mare-coesi-in-contrasto-al-pagamento-licenza-legge-oliviero-oltre-un-milione-di-cittadini-italiani-uniti-in-una-ferma-opposizione-no-balzello-ingiusto?recruiter=55322680&utm_source=share_petition&utm_medium=facebook&utm_campaign=share_facebook_responsive&utm_term=des-lg-no_src-custom_msg

    Ho firmato , senza problemi , ma ti vorrei chiedere ulteriori delucidazioni.... perchè dopo essere stata bocciata la legge Oliveiro , sono tornati alla carica? Facci sapere. Su altri siti non ho trovato nulla!
    Ciao, da quello che ne so io è come se non si fossero mai fermati, lo dimostra anche l'incontro politico avvenuto alla fiera di roma a fine febbraio (world fishing 2015) dove ne è uscito un quadro abbastanza chiaro: la tassa si farà, devono solo decidere come destinare le risorse!

    tyrsenos

    Messaggi : 172
    Data d'iscrizione : 25.06.11

    Re: licenza per la pesca in mare

    Messaggio  tyrsenos il Mer 8 Apr 2015 - 19:08

    Ti riferisci a questo?

    La licenza di pesca in mare ci sarà!!

    28/02/2015

    Intervento precedente <<>> Prossimo intervento



    Relazione del Presidente

    Venerdì 27 febbraio, nell’ambito del World Fishing si è tenuto un importante incontro pubblico sul tema della licenza di pesca in mare per i pescatori sportivi e amatoriali promosso e organizzato dalla FIPSAS.

    Scopo dell’incontro era quello di avere risposte da parte di chi ci rappresenta politicamente e opera nelle sedi competenti circa eventuali benefici o ricadute negative che l’introduzione di una licenza a pagamento potrebbe comportare all’interno del settore della pesca sportiva e ricreativa.

    All’incontro hanno partecipato l’On. Silvia Velo (PD) Sottosegretario di Stato all'Ambiente e alla tutela del territorio e del mare e l’On. Laura Venittelli (PD) Membro della Commissione Agricoltura (e pesca) della Camera.

    Per impegni improvvisi non ha partecipato l’On. Nicodemo Nazzareno Oliverio, primo firmatario della proposta di legge n. 521 del marzo 2013, “Interventi per il settore ittico” nella quale con gli articoli 24 e 25 si propongono la licenza di pesca in mare a titolo oneroso per i pescatori non professionali e il bando sull’impiego di palangari e nasse.

    Con lui, forse per gli stessi impegni e per quanto attesi, non sono intervenuti l’ On. Luciano Agostini (PD), Segretario XIII Commissione Agricoltura, il Sen. Roberto Ruta Capogruppo PD COMAGRI, la Senatrice Mariateresa Bertuzzi (PD) membro della 9° Commissione permanente (Agricoltura e produzione agroalimentare); il Sen. Vito Vattuone (PD) Membro 4ª Commissione permanente Difesa.



    Ha aperto gli interventi l’On Silvia Velo che, permettetemi la grande sintesi, ha proposto le sue scuse per non aver mai interpellato i rappresentanti degli oltre 1.000.000 di pescatori non professionali alle diverse consultazioni tenute in tema di “mare”, dove sono invece stati sempre invitati i rappresentanti dei circa 19.500 pescatori professionali e quelli delle associazioni ambientaliste.

    E’ quindi intervenuto il Presidente FIPSAS, Ugo Matteoli che, riportando la discussione al tema della licenza di pesca, ha presentato la contrarietà assoluta della sua Federazione all’introduzione di una licenza a titolo oneroso, rimarcandone un’ulteriore inaccettabilità qualora i proventi di tale licenza dovessero essere devoluti in una qualche forma e misura alla pesca professionale.

    Il presidente della FIPO (Federazione Italiana Produttori Operatori Articoli Pesca Sportiva), Ciro Esposito, ha poi presentato la sua totale opposizione all’introduzione di una tassa sulla pesca non professionale citando dati e valori che questo comparto porta al bilancio dello Stato. Ha quindi esternato la preoccupazione per la contrazione del mercato delle attrezzature che verrebbe senz’altro indotta dall’introduzione di una licenza onerosa.

    Come Presidente della F.I.P.I.A., a nome della pesca in apnea ricreativa, ho posto l’assoluta indisponibilità a parlare di licenza di pesca in mare fino a che la “politica” non affronterà la revisione del DPR 1639/68 (quello dei 500 metri dalle spiagge, del barcaiolo con o senza bombola a bordo, delle multe da 1000 euro minimo, ecc.). La revisione di questo controverso Decreto, avrebbe dovuto essere affrontata entro un anno dal 2003, cosa mai avvenuta. Poi, con il Dlgs 4 del 2012, veniva abrogata la precedente disposizione e legiferato che questa revisione dovesse essere affrontata entro un anno dal MIPAAF. Ma anche in questo caso la “politica” si è dimenticata di noi (e intanto le imbarcazioni ci affettano).

    A fronte di queste gravi inadempienze al dettato normativo che la classe politica sta ineffabilmente trascurando, ci è sembrato irridente, vessatorio e tracotante proporre una tassa per mezzo di due articoletti inseriti in una Proposta di Legge destinata a interventi per la pesca professionale, piuttosto che affrontare in modo concertato la riforma del dettato normativo che riguarda la pesca non professionale.

    Sono poi seguiti interventi di giornalisti, operatori del settore e praticanti appassionati, che in buona sostanza si sono dichiarati contrari a una licenza onerosa o a una licenza onerosa i cui proventi fossero indirizzati alla pesca professionale.

    Di particolare interesse l’intervento di Roberto Ripamonti pescatore di fama e conduttore e collaboratore nel canale “Caccia e Pesca di SKY”, il quale ha portato l’esempio di paesi dove provvedimenti analoghi hanno causato una perdita secca nelle entrate dello Stato, non compensate dai proventi della tassa.



    In questo scenario la partecipazione dell’On. Venittelli, membro qualificatissimo del gruppo PD, maggioritario all’interno della Commissione Agricoltura (e pesca) dove la Proposta di Legge è in discussione, è stata improntata alla difesa di questa gabella (Lei non l’ha chiamata così). A fronte delle resistenze mostrate dall’uditorio e presentate nei diversi interventi, le conclusioni dell’On. Venittelli sono state (a mio parere “obtorto collo”) che i proventi di questa licenza onerosa possano divenire una sorta di “tassa di scopo” in favore di non meglio definiti interventi in favore della pesca non professionale.

    L’opinione che mi sono fatta, e spero di sbagliarmi, è che il gruppo PD all’interno delle Commissioni Agricoltura di Camera e Senato, sia comunque orientato senza cedimenti all’introduzione di questa “licenza onerosa”, al di là di dove saranno destinati i proventi. Non sono per ora in grado di riferire quali siano gli orientamenti dei membri appartenenti agli altri Gruppi parlamentari in queste Commissioni.



    Chiudo la sintesi sull’incontro pubblico e apro una breve dissertazione.

    I proventi di una licenza andrebbero a finire comunque nella fiscalità generale dello Stato e l’esperienza ci dice che una volta nel “calderone” i soldi sono destinati alle diverse voci di spesa solo attraverso successivi atti legislativi. Non esistono dei “cassetti” nei quali eventuali “tasse di scopo” vengano accumulate per essere destinate allo scopo per cui sono state raccolte.

    E ancora: se l’atto legislativo è volto a “Interventi per il settore ittico”, compresi i proventi della licenza onerosa, come potrebbe destinare gli stessi proventi a qualcosa che non sia il settore ittico? Non sarebbe forse un argomento da enucleare da questa proposta di legge ed entrare a pieno titolo in una discussione sul DPR 1639/68?

    In questo scenario sono molto scettico sulla possibilità che la pesca non professionale possa mai fruire di queste possibili entrate.

    Resta il fatto che la “politica” non intende ascoltare la pesca non professionale e qualora lo facesse lo farebbe solo per compiacenza, senza concertazioni e senza trattative.

    Ciò è senza dubbio dovuto al fatto che i pescatori non professionali sono una categoria poco propensa all’associazionismo (e i pescatori in apnea ancor meno) e maggiormente concentrata sui soli aspetti ludici della propria passione.

    Solo se il milione e passa di pescatori in mare facesse sentire la propria voce, e il proprio voto, contro i partiti delle tasse, sarebbe possibile far indietreggiare la famelica protervia della classe politica e costringerla a ottemperare agli impegni di legge che essa stessa si è data (vedi il dimenticato DPR1639/68), prima di istituire una nuova tassa su un paese che già primeggia in questo campo.

    Constatata la conclamata incapacità di incidere sulle scelte di governo e parlamento, le associazioni della “pesca non professionale” non possono più permettersi di inseguire interessi di parrocchia nel vano tentativo di trasformare questa oggettiva minaccia in opportunità, magari a detrimento di tutti gli altri, ma devono assolutamente sviluppare nuove sinergie non solo all'interno della categoria sportivo/ricreativa senza distinzioni, ma anche con gli altri soggetti (FIPO, Ucina, Confisub, e forse anche Confesercenti, Ascom etc) i cui interessi sono messi in pericolo da questo provvedimento.

    Resta infine l’ultima notazione: c’è l’assoluta necessità che la comunicazione su questa iniziativa diventi capillare. Tutto il paese, e non solo i pescatori non professionali in mare, deve sapere chi propone e chi avvalla qualcosa, per poter “separare il grano dal loglio” e scegliere al momento del voto.

    Fulvio Calvenzi


    Preoccupante il silenzio di molte associazioni di pescasportivi.... Non si tratta di contestare una licenza , ma di lottare per un principio di libertà e dignità. Stanno strozzando ogni spazio libero rimastoci se ci fate caso a favore di lobby economiche distruttrici dell'ambiente. Così si levano di torno i rompiscatole che li filmano o fotografano....

    oliman86

    Messaggi : 38
    Data d'iscrizione : 17.09.13
    Località : Cerveteri

    Re: licenza per la pesca in mare

    Messaggio  oliman86 il Mer 8 Apr 2015 - 19:18

    Esatto...comunque c'è da dire che come al solito la maggioranza se ne frega, il loro interesse è solo quello di lamentarsi quando metteranno questa tassa, perché la metteranno...

    Contenuto sponsorizzato

    Re: licenza per la pesca in mare

    Messaggio  Contenuto sponsorizzato


      La data/ora di oggi è Ven 23 Giu 2017 - 3:18